Analisi tecnica

Commento sinottico su situazione e previsione meteorologica fino a tre giorni.
Viene emesso ogni giorno alle 08:30 UTC.

ANALISI GENERALE FINO ALLE ORE 24:00 DEL 17/12/18:
-DIAGNOSI SINOTTICA SU SCENARIO EUROPEO:
LO SCENARIO E' CARATTERIZZATO DA DUE SACCATURE:
UNA IN TRANSITO SULL'ATLANTICO SETTENTRIONALE E L'ALTRA CON CENTRO DI
MASSA SULLA PENISOLA SCANDINAVA, IL CUI ASSE PRINCIPALE GIUNGE FINO
AL MEDITERRANEO CENTROCCIDENTALE.
A QUEST'ULTIMA DEPRESSIONE RISULTA ASSOCIATA AVVEZIONE DI ARIA POLARE
MARITTIMA.
AI LATI DELLA SACCATURA EUROPEA SONO PRESENTI DUE AREE
ANTICICLONICHE, L'UNA DI ORIGINE SUBTROPICALE CHE DALLA PENISOLA
IBERICA SI PROTENDE FINO ALLE ISOLE BRITANNICHE E L'ALTRA ESTESA
SULLA RUSSIA.
NEL CORSO DELLA GIORNATA LA SACCATURA EUROPEA TRASLA VERSO EST,
ISOLANDO UN MINIMO TRA L'ITALIA MERIDIONALE E LE COSTE IONICHE-EGEE.
A D+1 IL MINIMO SI SPOSTA LENTAMENTE VERSO LEVANTE FINO AD
INTERESSARE, ENTRO FINE GIORNATA, IL MEDITERRANEO ORIENTALE.
NEL FRATTEMPO SULL'EUROPA CENTROCCIDENTALE AUMENTA IL GEOPOTENZIALE
PER L'ESPANSIONE DEL PROMONTORIO DI ORIGINE SUBTROPICALE SIN VERSO IL
MARE DEL NORD.
QUEST'ULTIMO SUL SUO BORDO ORIENTALE PRESENTA UN FLUSSO INTENSO E
QUASI MERIDIANO DA NORD CON RICHIAMO DI ARIA POLARE SULL'EUROPA
CENTRORIENTALE.
A D+2 L'AVVICINAMENTO DELLA SACCATURA ATLANTICA, IN ULTERIORE
APPROFONDIMENTO VERSO MERIDIONE, FA DIMINUIRE IL GEOPOTENZIALE SUL
MEDITERRANEO A PARTIRE DALLE COSTE SPAGNOLE-FRANCESI FINO AD
INTERESSARE L'ITALIA NORDOCCIDENTALE IN SERATA.
-DIAGNOSI SINOTTICA SU AREA NAZIONALE:
SULL'ITALIA SI INSTAURA UNA CURVATURA CICLONICA, PER VIA DELLA
DISCESA DI UNA SACCATURA POLARE CON UN MODERATO INGRESSO DI ARIA
FREDDA ANCHE NEI BASSI STRATI.
NEL CORSO DELLA GIORNATA SI ASSISTE AL DISTACCAMENTO DELLA PARTE
TERMINALE DELLA SACCATURA POLARE ISOLANDO UN MINIMO SULL'ITALIA
MERIDIONALE, A SEGUITO DELLA RIMONTA DEL PROMONTORIO ATLANTICO DI
ORIGINE SUBTROPICALE, IL QUALE INTERESSA DALLA SERA LE REGIONI
SETTENTRIONALI.
A D+1 CONTINUA LA RISALITA DEL GEOPOTENZIALE SULL'ITALIA PER
L'ESTENSIONE DEL PROMONTORIO ATLANTICO.
TUTTAVIA, A FINE GIORNATA, L'AREA DEL BASSO ADRIATICO RISENTE ANCORA
DELLA PRESENZA DEL MINIMO POLARE ORMAI A RIDOSSO DELLE COSTE TURCHE.
A D+2 PERSISTE IL FLUSSO A CURVATURA ANTICICLONICA, MA NEL CORSO
DELLA GIORNATA L'AVVICINAMENTO DI UNA SACCATURA ATLANTICA FA
DIMINUIRE IL GEOPOTENZIALE A PARTIRE DALLE REGIONI SETTENTRIONALI.
EVOLUZIONE PREVISTA PER LE PROSSIME 72 ORE:
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 17 DICEMBRE 2018:
PRECIPITAZIONI SU GRAN PARTE DEL PAESE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO
ALLE REGIONI CENTRALI E MERIDIONALI.
FENOMENI A PREVALENTE CARATTERE NEVOSO SU BASSO PIEMONTE, APPENNINO
CENTROSETTENTRIONALE E PIANURA EMILIANA, IN VELOCE ATTENUAZIONE DALLA
TARDA MATTINATA AL NORD.
NEL DETTAGLIO SULLE COSTE TIRRENICHE DI CALABRIA, BASILICATA E
SICILIA RISULTERANNO ANCHE A CARATTERE TEMPORALESCO, MENTRE DEBOLI
NEVICATE SONO ATTESE SULL'APPENNINO CENTRALE DAI 400 METRI.
VENTILAZIONE FORTE DA NORD CON RAFFICHE FINO A BURRASCA O BURRASCA
FORTE SULLE DUE ISOLE MAGGIORI, CALABRIA E AREE ADRIATICHE DEL
CENTRO-SUD, MODERATA SETTENTRIONALE CON RINFORZI SULLE REGIONI
TIRRENICHE CENTROMERIDIONALI PENINSULARI.
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 18 DICEMBRE 2018:
AL MATTINO RESIDUE PIOGGE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO, AL SUD, A
CARATTERE NEVOSO SULL'APPENNINO CENTROMERIDIONALE DAI 500 METRI.
VENTI SETTENTRIONALI:
FORTI CON RAFFICHE FINO A BURRASCA AL SUD, MARCHE, ABRUZZO, UMBRIA E
LAZIO IN ATTENUAZIONE SERALE.
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 19 DICEMBRE 2018:
PRECIPITAZIONI DALLA MATTINATA, INIZIALMENTE DEBOLI, SULLA LIGURIA.
DAL POMERIGGIO ESTENSIONE DEI FENOMENI, TENDENTI A DIVENIRE MODERATI,
SULLE RESTANTI REGIONI OCCIDENTALI DEL NORD E SUCCESSIVAMENTE A
TRENTINO-ALTO ADIGE, ROMAGNA, ALTA TOSCANA E SARDEGNA SETTENTRIONALE.
IN PARTICOLARE RISULTERANNO A CARATTERE NEVOSO SU ALPI OCCIDENTALI E
APPENNINO CENTROSETTENTRIONALE, FINO A QUOTE MOLTO BASSE SU LOMBARDIA
ED EMILIA.
VENTILAZIONE MODERATA DA NORD:
AL MATTINO SU PUGLIA, BASILICATA, CALABRIA E SICILIA, DALLA SERA
SULLA LIGURIA.

C.N.M.C.A.